Venerdì 22 marzo

 

Via Crucis

nella Comunità Pastorale

 

  • Ore 20.15 Partenza dalle proprie chiese parrocchiali
  • Ore 21.15 Conclusione nella tensostruttura dell’oratorio di Cavaria
  • Consegna delle croci ai ragazzi gruppi di 5 elementare
Domenica 17 marzo
Gv 4, 5-42
La Samaritana.

Lettura del Vangelo secondo Giovanni.

 

In quel tempo. Il Signore Gesù giunse a una città della Samaria chiamata Sicar, vicina al terreno che Giacobbe aveva dato a Giuseppe suo figlio: qui c’era un pozzo di Giacobbe. Gesù dunque, affaticato per il viaggio, sedeva presso il pozzo. Era circa mezzogiorno. Giunse una donna samaritana ad attingere acqua. Le dice Gesù: «Dammi da bere». I suoi discepoli erano andati in città a fare provvista di cibi. Allora la donna samaritana gli dice: «Come mai tu, che sei giudeo, chiedi da bere a me, che sono una donna samaritana». I Giudei infatti non hanno rapporti con i Samaritani. Gesù le risponde: «Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è colui che ti dice: “Dammi da bere!”, tu avresti chiesto a lui ed egli ti avrebbe dato acqua viva». Gli dice la donna: «Signore, non hai un secchio e il pozzo è profondo; da dove prendi dunque quest’acqua viva? Sei tu forse più grande del nostro padre Giacobbe, che ci diede il pozzo e ne bevve lui con i suoi figli e il suo bestiame?».

 

Leggi tutto


 La parola del Parroco

Una volta

ora non è più così!

Camminiamo, continuiamo a camminare! Questo è l’invito che ci è stato proposto per celebrare la Festa della Famiglia vissuta nella nostra diocesi qualche settimana fa. Il cammino implica movimento, andare avanti, non fermarci!!! Se il cammino non sempre è facile farlo a piedi il Papa in una omelia mattutina di qualche mese fa diceva di farlo in bicicletta.

leggi tutto

N° 2  Febbraio - Marzo 2019
Gruppi di Ascolto

formazione del

giorno 26/02

Download
26022019.mp3
File audio MP3 91.1 MB
Decanato di Gallarate

Qui potrete trovare le date e  i luoghi dei corsi in Preparazione al Matrimonio Cristiano del nostro Decanato.



II settimana di Quaresima

Tu sei fedele, Signore, alle tue promesse.

19 Marzo, martedì
SAN GIUSEPPE, sposo della Beata Vergine Maria (solennità)

Messa
propria, Credo. [7]
Letture dal Lezionario dei Santi:

Sir 44,23g-45,2a-3d-5d
Sal 15(16): Tu sei fedele, Signore, alle tue promesse.
Eb 11,1-2.7-9.13c.39-12,2b

Mt 2,19-23 oppure Lc 2,41-49

Ufficio
della solennità.
Compieta
della domenica.

Colore paramenti liturgici: Morello

Lezionario ambrosiano festivo: Anno C

Lezionario ambrosiano feriale: Anno I
Liturgia delle Ore: Volume II

(II settimana del Salterio)



Rallegratevi ed esultate

Perché mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio? (Lc 2,49)

 

Insieme alla ricorrenza dell’Annunciazione del 25 marzo, la Festa di San Giuseppe è una specie di interruzione dell’austerità della Quaresima, nella quale il cammino di Gesù in compagnia dei suoi apostoli verso Gerusalemme è quello che si compirà sul Calvario. L’attenzione di oggi invece è ad un altro cammino compiuto dal Gesù dodicenne con i suoi genitori: è la nota circostanza durante la quale i genitori di Gesù “perdono” il ragazzo per ritrovarlo poi dopo tre giorni nel Tempio, mentre discorre con i dottori della legge e li interroga. Leggendo il brano si resta affascinati dalla straordinaria apprensione tipica di ogni genitore preoccupato per il proprio figlio. Eppure è proprio in questa circostanza che Gesù rivela ai suoi genitori la sua particolare figliolanza con il Padre, quel rapporto unico grazie al quale anche noi possiamo dirci figli di Dio.

 

 

Preghiamo
O Dio provvido e buono,
che hai voluto affidare gli inizi della nostra redenzione
alla custodia premurosa di san Giuseppe,
concedi alla tua Chiesa di cooperare con fedeltà alla salvezza
e proteggi tutti i tuoi figli che sulla terra
invocano l’intercessione dello sposo della beata Vergine.
Amen.

 

[“Appartenenti a questa via” – La sequela e il cammino verso la santità. Quaresima e Pasqua 2019 – Centro Ambrosiano]

Il Tempo di quaresima nel rito ambrosiano

(Citazioni dal sito della Diocesi e dal Messale ambrosiano quotidiano.)

La Quaresima, per la Chiesa di Milano, si struttura in maniera abbastanza precisa già a partire dall'epoca di S. Ambrogio, nello scorcio finale del quarto secolo, quando la società era in via di progressiva cristianizzazione e molti pagani, convertitisi al cristianesimo, chiedevano il Battesimo diventando catecumeni.
Ebbene, la Quaresima, in tale contesto, nacque non tanto come tempo di generica preparazione alla Pasqua, bensì come tempo in cui i catecumeni si preparavano a ricevere il Battesimo nella veglia pasquale: ciò comportò che essa assumesse un forte carattere battesimale, ed è questa la caratteristica che la liturgia ambrosiana ha sempre conservato fino ai nostri giorni. Basterebbe passare in rassegna i Vangeli delle domeniche quaresimali, rileggendoli attraverso la chiave di lettura della liturgia battesimale (come spesso gli stessi prefazi ambrosiani ci suggeriscono).

Il Tempo di Quaresima decorre dai primi vespri della domenica all’inizio della Quaresima, o sesta domenica prima di Pasqua, e termina alla messa inter vesperas in Cena Domini esclusa, con la quale inizia il sacro Triduo pasquale.

 

leggi tutto



ANNO ORATORIANO 2018-2019

VIA COSÌ

lo slogan dell'anno oratoriano 2018-2019

 

In oratorio rifiutiamo la logica del "si è sempre fatto così" e riscopriamo che lo slancio in avanti è la VIA da percorrere e che il nostro "COSÌ" è sempre qualcosa di nuovo. Crescerà lungo il cammino il nostro vigore, perché chiunque in oratorio si senta sostenuto e accompagnato dentro un "popolo" che è in cammino verso la Meta.

 

leggi tutto