Nella COPS è:

CERCA NEL SITO




LITURGIA

Settimana della IX domenica dopo Pentecoste

“Ami la giustizia, Signore, e l’empietà detesti”

Venerdì 12 Agosto

Venerdì della settimana della IX domenica dopo Pentecoste

S. Giovanna Francesca Frémiot de Chantal, religiosa (memoria facoltativa)

Messa della feria o della memoria facoltativa (comune dei santi e delle sante per un religioso, due orazioni proprie), o ad libitum.

 

Lezionario feriale - Anno II

1Cr 29,20-28

Sal 131: “Ami la giustizia, Signore, e l’empietà detesti”

Lc 11,21-26

 

Ufficio del venerdì della III settimana o della memoria facoltativa.

Vespri del venerdì della III settimana o I della memoria facoltativa dei Ss. Ponziano e Ippolito.

Colore paramenti liturgici: Rosso

Lezionario ambrosiano festivo: Anno C

Lezionario ambrosiano feriale: Anno II

XIX settimana del tempo per Annum

Liturgia delle Ore: Volume IV - III settimana del Salterio


Rallegratevi nel Signore ed esultate.

Davide, figlio di Iesse, regnò su tutto Israele. La durata del suo regno su Israele fu di quarant’anni: a Ebron regnò sette anni e a Gerusalemme regnò trentatré anni. Morì in vecchiaia, sazio di anni, di ricchezza e di gloria. Al suo posto divenne re suo figlio Salomone. (1Cr 29,26-28)

 

Il bilancio del regno di Davide è pienamente positivo, tanto che anche la sua morte non è interpretata come un’interruzione, ma come il compimento di una vita riuscita, che anzi non termina in quanto continua grazie alla successione del figlio Salomone.
La storia della salvezza può continuare, perché il Signore assicura al suo popolo un regnante che garantisce la continuità dell’alleanza con lui, resa evidente dalla prosperità della quale gode il regno.
La possibilità di interpretare la storia come la dimensione nella quale il Signore opera non è però immediatamente evidente, si tratta di avere uno sguardo spirituale attento a riconoscere i suoi segni, uno sguardo che oggi ogni cristiano ha il dovere di allenare.

 

Preghiamo

Il Signore ha giurato a Davide,
promessa da cui non torna indietro:
«Il frutto delle tue viscere
io metterò sul tuo trono!

Dal Salmo 131 (132)

Il tempo dopo Pentecoste nel rito Ambrosiano

(Citazioni dal sito della Diocesi e dal Messale ambrosiano quotidiano.)

Il tempo successivo alla Pentecoste celebra la presenza dello Spirito che rende operante nella storia la salvezza realizzatasi nella persona di Cristo e la ripresenta nella Chiesa attraverso i divini misteri.
Inizia il lunedì che segue la solennità di Pentecoste e termina all’ora nona del sabato antecedente la I domenica di Avvento,

Fin dalla tarda antichità, il Tempo di Pentecoste trova nella Chiesa Milanese due momenti marcanti nella festa del Martirio di san Giovanni il Precursore e nella Domenica della Dedicazione. Con riferimento a tali celebrazioni, esso si articola quindi in tre sezioni:

  • le settimane dopo Pentecoste, dal lunedì che segue la solennità di Pentecoste all’ora nona del sabato che precede la I domenica dopo la festa del Martirio di S. Giovanni il Precursore (29 agosto). Qualora il 29 agosto cada di domenica, la festa del Martirio di S. Giovanni il Precursore è posticipata al 1° settembre.
  • le settimane dopo il Martirio di san Giovanni, dai primi vespri della I domenica dopo la festa del Martirio, all’ora nona del sabato che precede la terza domenica di ottobre, solennità della Dedicazione del Duomo di Milano, Chiesa madre di tutti i fedeli ambrosiani.
  • le settimane dopo la Dedicazione, dai primi vespri della domenica della Dedicazione, all’ora nona del sabato che precede la I domenica di Avvento.

 

leggi tutto