SETTIMANA DELLA V DOMENICA DOPO PENTECOSTE
-----------------------------------------------------
Lezionario ambrosiano festivo: Anno B
Lezionario ambrosiano feriale: Anno II
Liturgia delle Ore: Volume IV – XII settimana del tempo “per annum” (IV settimana del salterio)
-----------------------------------------------------


24 Giugno, domenica
V DOMENICA DOPO PENTECOSTE

Messa
propria della XII domenica del Tempo per annum, Gloria, Credo. [4]
(alla Messa vigiliare: Vangelo della Risurrezione Gv 20,1-8)

Gen 17,1b-16
Sal 104(105): Cercate sempre il volto del Signore.
Rm 4,3-12
Gv 12,35-50

Ufficio
della domenica.

  • Giornata mondiale per la carità del Papa.




25 Giugno, lunedì
NATIVITA’ DI SAN GIOVANNI BATTISTA (solennità)

Messa nel giorno propria, Gloria, Credo. [7]
Letture dal Lezionario dei Santi:
Ger 1,4-19
Sal 70(71): La mia lingua, Signore, proclamerà la tua giustizia.
Gal 1,11-19
Lc 1,57-68

Ufficio
della solennità.
Compieta
della domenica.



26 Giugno, martedì
Martedì della settimana della V domenica dopo Pentecoste
San Cirillo di Alessandria, vescovo e dottore della Chiesa (memoria facoltativa)
Nell'Arcidiocesi di Milano: San Josemaria Escrivà de Balaguér, sacerdote (memoria facoltativa)

Messa
della feria o di una delle memorie facoltative (S.Josemaria come nell'Addenda) o ad libitum. [1]
Dt 25,5-10
Sal 127(128): Dono del Signore sono i figli.
Lc 8,16-18


Ufficio
della feria o di una delle memorie facoltative (S.Josemaria ALAO).
Vespri I
della memoria seguente.



27 Giugno, mercoledì
Mercoledì della settimana della V domenica dopo Pentecoste
Nell'Arcidiocesi di Milano: Sant'Arialdo, diacono e martire (memoria)

Messa
propria. [2]
Dt 30,15-20
Sal 1: La legge del Signore è tutta la mia gioia.
Lc 8,19-21


Ufficio
della memoria.
Vespri I
della memoria seguente.



28 Giugno, giovedì
Sant’Ireneo, vescovo e martire (memoria)

Messa
dal Comune dei martiri o dei pastori (per un vescovo). Orazioni proprie. [2]
Dt 31,1-12
Sal 134(135): Signore, il tuo ricordo resterà per ogni generazione.
Lc 8,22-25


Ufficio
della memoria.



28 Giugno, giovedì (nelle ore vespertine)

SANTI PIETRO E PAOLO, APOSTOLI (solennità)

Messa propria della vigilia tra i vespri, Credo. [7]
Letture dal Lezionario dei santi:
At 11,1-18
Gal 2,1b-2.6c-9a
Mt 13,16-19

Qualora non risulti possibile celebrare la vigilia nella sua forma solenne tra i vespri e ci si debba limitare alla sola Messa di vigilia (rosso) con Gloria e Credo, si celebrano normalmente i vespri della solennità.

Compieta
del sabato.



29 Giugno, venerdì
SANTI PIETRO E PAOLO, APOSTOLI (solennità)

Messa
nel giorno propria, Gloria, Credo. [7]
Letture dal Lezionario dei santi:
At 12,1-11
Sal 33(34): Benedetto il Signore, che libera i suoi amici.
2Cor 11,16-12,9
Gv 21,15b-19

Ufficio
della solennità.
Compieta
della domenica.


  • Questa giornata deve essere l’espressione della devozione del popolo cristiano al Vicario di Cristo;
  • LUGANO – Colletta per l’Obolo di San Pietro




30 Giugno, sabato
Sabato della settimana della V domenica dopo Pentecoste
Santi Primi Martiri della santa Chiesa Romana (memoria facoltativa)

Messa
della feria o della memoria facoltativa o della beata Vergine Maria o ad libitum. [1]
Lv 23,26.39-43
Sal 98(99): Esaltate il Signore, nostro Dio.
Eb 3,4-6
Gv 7,1-6b

Ufficio
del sabato o della memoria facoltativa.
Vespri I
della domenica.

Alla Messa vigiliare
Vangelo della Risurrezione: Mt 28,8-10

Il numero racchiuso nelle parentesi che ricorre in ogni giorno del calendario, indica quali Messe sia consentito celebrare nei singoli giorni:

[1] Tutte le Messe sono consentite: feriali, votive, rituali, dei defunti (esequiale, di anniversario e quotidiane).

[2] Sono consentite: una Messa votiva per vera necessità o utilità pastorale; le Messe rituali e le seguenti Messe dei defunti: esequiale, dopo la notizia della morte, nel giorno della sepoltura definitiva, e nel primo anniversario della morte.

[3] Sono consentite le Messe rituali e le Messe dei defunti elencate nel paragrafo precedente.

[4] Sono consentite: una Messa votiva della solennità trasportata in domenica (purchè sia celebrata almeno una Messa propria della domenica); le Messe rituali; la Messa esequiale.

[5] Sono consentite le Messe rituali e quella esequiale.

[6] Sono consentite: una Messa votiva equiparata a festa o solennità; le Messe rituali; la Messa esequiale.

[7] È consentita solo la Messa esequiale, con esclusione di tutte le altre (votive, rituali, ecc.)

[8] Sono vietate tutte le Messe, essendo consentita solo quella propria del giorno, indicata nel calendario.



MA 1976 Messale Ambrosiano, 1a edizione (2 volumi)
SMA 1986 Supplemento al Messale Ambrosiano
MA 1990 Messale Ambrosiano, 1a ristampa (1 volume)
AMA Addenda al Messale Ambrosiano (2006)
ALAO Addenda alla Liturgia Ambrosiana delle Ore (2006)

 

Per gentile concessione di: http://www.cattoliciromani.com/